La riforma del gioco continua spedita

riforma del gioco

Si spera che con la futuribile riforma del gioco… non si faccia come i gamberi e si vada indietro anziché avanti. E si spera anche che chi ha discusso e pensato ad una soluzione “ottimale per tutti” abbia preso tutte le precauzioni possibili per evitare che il riordino del mondo del gioco non ricada ancora in normative di “dubbia o diversa interpretazione” che hanno fatto perdere, sino a qui, tantissimo tempo ai Giudici dei vari Tar della nostra Penisola. Tutti stanno aspettando una regolamentazione trasparente che, una volta per tutte, dia disposizioni chiare e nazionali.
Ora, a parere di più persone, si è rilevato che per arrivare ad un “processo di semplificazione” -anche se l’impresa è alquanto ardua e difficile- bisognerebbe partire dalla “ristrutturazione” dell’articolo 50 del Testo Unico Enti Locali che è stato rigorosamente “circoscritto” dalla giurisprudenza quando poteva generare fenomeni di “prevaricazione da parte di alcuni Sindaci” troppo contro il gioco d’azzardo.

Ma questi poteri, poi, quando è stato il momento di legittimare i famosi “distanziometri orari” alle apparecchiature da intrattenimento disposti dai Sindaci, sono stati “amorevolmente” ampliati. Quando un potere viene sancito dalla giurisprudenza, il legislatore si trova ad una sorta di bivio: accettare l’ampliamento interpretativo della norma, ritenendolo ancora conforme alla disposizione normativa, oppure riformulare la legge chiarendone “il perimetro”, inibendone l’estensione giurispridenziale in tutto od in parte.

Senza dubbio la dottrina è unanime nel ritenere che il potere sindacale in materia di regolamentazione dei pubblici esercizi possa estendersi sino alla facoltà di accendere e spegnere -con ordinanze non limitate nel tempo- gli apparecchi di gioco. Il fatto anomalo si determina quando ciò viene realizzato mediante ordinanze con fine “alternativo”: ovvero un po’ sanitarie, un po’ di regolamentazione del commercio. Nel primo caso se fossero solo di tutela sociale sarebbero al di fuori della norma, e nel secondo se fossero solo di regolamentazione del commercio non sarebbero legittime le contrazioni relative agli interessi economici privati se non accompagnate da attenta e dettagliata istruttoria.

I caratteri atipici di queste ordinanze sono stati “cristallizzati” dalla giurisprudenza amministrativa: da questo, però, è disceso che nei vari ricorsi risulta sempre soccombente la parte privata in relazione a quella pubblica che si “trincera” dietro gli interessi sociali e pubblici nelle sue ordinanze. La predominanza della salute su ogni altro bene costituzionale rende “secondaria” l’anomalia rispetto alla priorità di fornire al Sindaco uno strumento per prevenire il gioco eccessivo.

Ovviamente e fortunatamente (quest’ultimo riguarda chi ama il gioco) i Tar non hanno un orientamento “globale”: Toscana, Lazio, Marche, Molise si distaccano dal resto, ma il Consiglio di Stato, sino ad oggi, ha mantenuto la sua posizione di consenso alla estensione di un potere che “in fondo, pare faccia il bene della collettività”.

Certamente, non quello delle imprese che di gioco vorrebbero commercialmente vivere e che non ne possono “usufruire” poste tutte quelle ordinanze restrittive che vengono messe in campo per impedire alle attività ludiche di esistere. Se si ritorna all’inizio di questo articolo bisogna concludere che se rimedio a tutto questo dovrà esservi, si dovrà intervenire “chirurgicamente” nell’ampliamento del testo dell’art. 50 Tuel attraverso la previsione delle “specifiche modalità di esercizio del potere sindacale in materia di gioco lecito”.

giugno 8, 2017 Di: : •
Casino
Recensione
Mobile
Gioca
888 casino logo
888 Casino
88€ Gratis + 500€
casino mobile
snai casino logo
Snai Casino
10€ Gratis + 1000€
casino mobile
star casino logo
StarCasinò
125 Giri + 1000€
casino mobile
casinocom logo
Casino.com
10€ Gratis + 500€
casino mobile
eurobet casino logo
Eurobet Casino
Esclusivo 1000€ Bonus
casino mobile
titanbet casino logo
Titanbet Casino
20€ Gratis + 1000€
casino mobile
Merkur Win Casino
100% fino a 500€
casino mobile
betflag casino logo
Betflag Casino
30€ Gratis + 1.000€
casino mobile
netbet casino logo
Netbet Casino
10€ Gratis + 1000€
casino mobile
voglia di vincere casino logo
Voglia di Vincere
50€ Gratis + 1200€
casino mobile
unibet casino logo
Unibet Casino
100% Fino a 300€
casino mobile
32red casino logo
32Red Casino
10€ Gratis + 160€
casino mobile