Le Slot Machine saranno sostituite dai flipper

slot machine sostituite dai flipper

Si vuole leggere forse come una provocazione quella che è comparsa su Facebook in un post di Luigi Di Maio, vice Premier Giallo-Verde del Governo del Cambiamento: altrimenti, se non fosse una provocazione come sarebbe da intendere ciò che è stato scritto? Non dimentichiamo che il leader dei Cinque Stelle ci ha abituato a strane esternazioni mirate a colpire la mente “dell’ascoltatore, qualunque esso sia”… Quindi, eccoci qui nei giorni successivi all’approvazione del Decreto Dignità, che contiene al suo interno, come si sa, una serie di misure sul gioco e particolarmente il divieto della sua pubblicità, a leggere un post su Facebook appunto del leader del M5S che dice: “Rimettiamo i flipper nei bar al posto delle slot. I flipper non hanno mai rovinato nessuno”. Come a rincarare la dose di quanto ottenuto con l’approvazione del “suo Decreto Dignità”, provvedimento emesso contro le apparecchiature da intrattenimento che al vice Premier penta-stellato non sono mai “andate giù”! L’immagine che accompagna questa ulteriore ed ultima (nel tempo) dissertazione sul gioco di Di Maio offre una didascalia che gli appartiene molto: “Chi è d’accordo, alzi la mano”.

Mentre Di Maio, gioca con le parole e con i post, la Lega Seria A e serie B, Lega Basket e Lega Pallavolo Serie A Maschile e Femminile non possono astenersi dal commentare, ancora una volta ed ancora con più forza, quanto contenuto nel Decreto Dignità relativamente al divieto della pubblicità ed in merito alla sua conversione in Legge dello Stato n. 87 del 2018 esprimendo, come detto, la loro preoccupazione sull’impatto di questo provvedimento. Parte delle risorse dello sport italiano sia professionistico che amatoriale, ineluttabilmente, subiranno un pesante contraccolpo e, di conseguenza, le associazioni sportive chiedono di essere coinvolte nel processo di riordino del settore del gioco d’azzardo che il Governo del Cambiamento ha “preannunciato potrebbe intervenire nell’arco di un semestre”.

Certamente, è sin troppo evidente sottolineare che, indipendentemente da tutte le negatività economiche che deriveranno dal divieto della pubblicità, tutte le strutture sportive che oggi “alzano la voce” condividono, nello stesso tempo, l’importanza della lotta contro il gioco problematico che il Governo sembra aver abbracciato con veemenza e velocità per eliminare i rischi connessi al disturbo da gioco d’azzardo e per contrastare il gioco illegale e le frodi al danno dell’Erario derivanti dallo stesso gioco illecito. Ma è altrettanto evidente che questo percorso di riordino debba allargarsi oltre che dal confronto tra Stato, Agenzia dei Monopoli ed operatori del gioco con vincita in danaro, anche al coinvolgimento del mondo del Sport, considerato l’impatto che il divieto della pubblicità avrà sulla competitività economica ed agonistica del settore, come detto poc’anzi.

Ma considerato tutto ciò, e ricollegandoci alla parte iniziale di questo articolo dove si legge il post del leader del M5S relativo ad un “ritorno dal passato” dei flipper, si deve sottolineare che sarà anche questo sport che ha ritrovato forza ed impatto sulla parte giovane della nostra società futura, recentemente, anche a mezzo della pubblicità della quale si è potuto circondare per la sponsorizzazione dei suoi “straordinari e particolari nuovi eventi”, a subire danni ingenti e proprio dal provvedimento del Governo Giallo-Verde che ne desidera il suo ritorno dal passato. Qualche piccola incongruenza anche nel post del M5S forse si rintraccia…

Inutile sottolineare che la pubblicità, per quanto riguarda il “vecchio ed amatissimo flipper” e per tutto ciò che questo comparto è riuscito a ricreare “nei tempi moderni” con Campionati, tornei, incontri e manifestazioni coronate dalla presenza di tanti “amatori di questo sport”, è stata l’interprete principale per questo nuovo ed attuale sviluppo e ritorno del mondo dei flipper: quindi, che serva tutto questo per far riflettere il nostro vice Premier Di Maio sul fatto che ha toccato un tasto… particolarmente sensibile vista la grande attrattiva che il flipper ha ancora oggi su un certo tipo di amatori.

Ma anche questo “ritorno” amato certamente dalla vecchia generazione ma apprezzato anche dalla nuova, evidentemente, andrà a sparire perché se non sponsorizzato con la pubblicità dove potrà mai andare il comparto dei flipper, riscoperto ed amato come tantissimi anni fa? Ora, passi indietro però relativamente al decreto difficilmente si potranno fare perché sarebbe impossibile ed incongruente, ma argomento di riflessione lo sarà senz’altro perché, a breve, anche questo segmento del gioco farà sentire la sua voce poiché attorno a questo comparto, oggi, ci sono imprese che vi gravitano, persone che vi lavorano, amatori che lo seguono. Tutto questo senza pubblicità, ovviamente, andrà perso e non vi potrà essere, quindi, neppure quel ritorno al passato che il nostro vice Premier penta-stellato si augura: almeno questo è il punto di vita di chi scrive.

Certo, l’idea del post che richiede ai visitatori “un’alzata di mano” è veramente “ritagliata ad immagine e somiglianza” di Di Maio: tutto ciò che riguarda il suo Movimento si svolge prevalentemente via internet e si continua con questo concetto quando si “vuole far arrivare qualsivoglia penta-pensiero”. Quello del richiamo del flipper, poi, è una esposizione ardita ed una provocazione (forse) che continua a far percepire quanto il M5S sia contro le apparecchiature da intrattenimento e divertimento con vincita in danaro! Non paghi, quindi, del divieto alla pubblicità, ora di passa alla idea della sostituzione delle apparecchiature: “no slot sì flipper”: probabilmente sarà un nuovo motto che si metterà in campo e che risentiremo ripetere come un mantra. Ma stare un attimo “fermi” per far digerire (e ci vorrà un gran bell’Amaro per farlo) il Decreto Dignità no? Di Maio non si ferma, continuerà pezzo per pezzo nel suo obbiettivo di smantellamento del mondo del gioco d’azzardo pubblico! Ma le ultime concessioni rilasciate da pochissimo agli ignari imprenditori che fine faranno? Qualcuno, particolarmente dello schieramento 5Stelle, ci sa per favore dare una risposta?

agosto 16, 2018 Di: : •
Casino
Recensione
Mobile
Gioca
888 casino logo
888 Casino
88€ Gratis + 500€
casino mobile
snai casino logo
Snai Casino
10€ Gratis + 1000€
casino mobile
star casino logo
StarCasinò
125 Giri + 1000€
casino mobile
casinocom logo
Casino.com
10€ Gratis + 500€
casino mobile
eurobet casino logo
Eurobet Casino
Esclusivo 1000€ Bonus
casino mobile
titanbet casino logo
Titanbet Casino
20€ Gratis + 1000€
casino mobile
Merkur Win Casino
100% fino a 500€
casino mobile
betflag casino logo
Betflag Casino
30€ Gratis + 1.000€
casino mobile
netbet casino logo
Netbet Casino
10€ Gratis + 1000€
casino mobile
voglia di vincere casino logo
Voglia di Vincere
50€ Gratis + 1200€
casino mobile
unibet casino logo
Unibet Casino
100% Fino a 300€
casino mobile
32red casino logo
32Red Casino
10€ Gratis + 160€
casino mobile